Luoghi comuni/ Piccole storie migranti

  • Immagine Luoghi comuni/ Piccole storie migranti
  • Immagine Luoghi comuni/ Piccole storie migranti
  • Immagine Luoghi comuni/ Piccole storie migranti

Contesto:

Il progetto "Luoghi comuni - piccole storie migranti" nasce a Milano per iniziativa della Fondazione Lettera 27 onlus ed è stato realizzato con successo a Milano, Napoli e Modena grazie alla collaborazione con realtà ed istituzioni locali. Il progetto è una antologia a più voci e a più mani, narrazioni autentiche e significative, di uomini e donne migranti di prima e seconda generazione, di diverse età e provenienti da decine di Paesi del mondo.

Descrizione del progetto e obiettivi:

"Luoghi comuni - piccole storie migranti" vuole cogliere la ricchezza che circola nascosta fra le persone di una stessa città, darle un nome ed un volto fuori dagli stereotipi e pubblicare questo patrimonio in duplice lingua nei luoghi dove più spesso si incrocia: mezzi pubblici, università, librerie ...
Luoghi comuni intende dare parola a chi vive insieme a noi e viene da luoghi lontani perché esprima l'unicità della sua esperienza culturale, della propria identità in cambiamento e al contempo portare questa parola nella piazza pubblica perché, ascoltandola, ognuno possa riflettere, incuriosirsi, commuoversi ed arricchirsi.
Stato di avanzamento:
Gennaio 2012: Sono state condotte le inerviste a persone immigrate appositamente contattate. Sono state selezionate 12 storie che saranno pubblicate sulle locandine insieme alla foto degli intervistati e saranno esposte nei mezzi di trasporto pubblici e negli spazi messi a disposizione da Provincia, Istituzione biblioteche, Università di Parma, Ausl di Parma. L'inizio della campagna è prevista per aprile 2012. Le storie saranno raccolte in un libretto. Le locandine ed il libretto sono attualmente in fase di stampa.
Febbraio – Giugno 2012: Vengono completate le interviste e realizzate le foto ai protagonisti del progetto. Vengono distribuite le cartoline, i posters e i libretti sugli autobus della città, nei vari punti di incontro, lungo i viali della città.

Luglio 2012:
Dopo avere conclusa la prima fase del progetto, consistita nella raccolta delle interviste, nella stampa dei manifesti e nella loro diffusione nella città, il progetto ha realizzato la sua seconda fase, quella cioè di un approfondimento socio-antropologico con particolare attenzione e rilevanza al diritto di cittadinanza dei figli nati in Italia da genitori stranieri. Questa seconda fase si è concretizzata nel contesto della annuale Festa Multiculturale promossa e condotta da Forum Solidarietà al Parco Nevicati di Collecchio (PR). Parma per gli Altri ha realizzato il 7 luglio 2012 una serata particolare dedicata a questi temi. Ha coordinato l'incontro la Consigliera Natalia Borri, il sociologo Marco Deriu ha delineato i presupposti socio-culturali di una società multietnica , il Conisgliere Gabriele Ferrari ha presentato la proposta di legge sulla cittadinanza ai bambini nati in Italia da genitori stranieri depositata presso la Regione Emilia Romagna, la sig.ra Asta Vinci proveniente dalla Costa D'Avorio ha portato la sua testimonianza in riferimento al proprio figlio diciottenne nato in Italia. Il Presidente Bontempi ha concluso l'incontro delineando le fasi future del progetto. Questo evento è stato realizzato in collaborazione con il COONGER (Coordinamento delle Ong dell'Emilia Romagna) quale parte della “Iniziativa regionale di dialogo e valutazione”. Durante tutta la Festa Multiculturale sono stati esposti i manifesti che riportano le testimonianza degli immigrai. L'evento ha avuto un ampio riscontro sulla stampa di Parma.

Beneficiari:

Cittadinanza di Parma e migranti

Risultati:

Sensibilizzazione e promozione della cultura dell'accoglienza

torna a attività sul nostro territorio
  • località

    Parma città

  • partners

    Fondazione Lettera 27 di Milano, Associazione Galleria di Pensieri di Parma COLLABORATORI:Trasporti pubblici Parma(TEP), Forum solidarietà-Centro di Servizi per il Volontariato in Parma PATROCINI: Provincia di Parma, Università di Parma, Azienda USL di Parma, Istituzione biblioteche del Comune di Parma. COONGER (Coordinamento Ong dell'Emilia Romagna)

  • enti finanziatori

    Regione Emilia Romagna

  • durata del progetto

    In corso