25 luglio 2014

Parma per gli Altri amplia e consolida la sua rete di partners



Come è stato evidenziato dal Presidente Pier Luigi Bontempi in occasione della recente approvazione del Bilancio 2013, PPA si è progressivamente fatta promotrice di una rete di associazioni per condividere con essa valori, obiettivi ed impegno nella realizzazione di progetti di sviluppo. Tra le prime associazioni che hanno dato inizio a questa rete troviamo Modena per gli Altri, Romagna per gli Altri, Ingegneria Senza Frontiere, per incontrare nei tempi più recenti Lettera 27 di Milano e l'Associazione Galleria di Pensieri di Parma. Ai giorni nostri questo elennco si è ampliato includendo CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli), Slow Food, Conapi (Consorzio Nazionale Apicoltori e Agricoltori Biologici), Amministrazione Comunale di Parma, con le quali PPA ha presentato il progetto "Filiere agroalimentari per lo sviluppo integrato delle aree rurali in Etiopia" alla Regione Emilia Romagna che lo ha co-finanziato e che è in via di esecuzione. Altre due e associazioni si sono aggiunte nel secondo progetto proposto per un'altra zona dell'Etiopia: Associazione Foreste per Sempre e Associazione Cibo per tutti. A queste associazioni italiane, PPA ha però stretto un forte rapporto di collaborazione con enti e strutture locali: prime fra tutte l'Istituto delle Suore della Divina Provvidenza di Addis Abeba, e poi la Chiesa Cattolica dell'Etiopia - Commissione per lo Sviluppo Sociale, la Diocesi di Soddo e Hosanna, l'Eparchia di Tesseney e Barentù in Eritrea, le Municipalità del territorio, le Associazioni di Apicoltori locali e le Cooperative di donne e uomini del posto.
E' una rete fittissima che PPA continuerà a considerare e stimare come indispensabili "partners" nel difficile, ma irrinunciabile cammino della cooperazione internazionale.

torna alle news